Nemi, grande successo del Campionato Italiano di Nuoto al lago, con oltre 300 atleti partecipanti alle gare di fondo e mezzo fondo, organizzata dalla Federazione Italiana Nuoto.

 

10565936_897913940238048_652913365_n

 

 

 

20140727_lucky

A dare collaborazione ai nuotatori e agli organizzatori sono stati presenti con il gommone in dotazione anche i sommozzatori del Gruppo Sub Castelli Romani, capitanati da Josè Amici, in collaborazione con la protezione civile di Ariccia. Sul posto anche il sindaco Alberto Bertucci, e l’intera giunta comunale, con gli assessori e alcuni consiglieri comunali in veste di volontari al servizio dell’organizzazione. Il Centro Sportivo “Catarci” ha ospitato la partenza e l’arrivo dei centinaia di atleti di ogni età, bambini, giovani, mezza età e anche qualche nuotatore intorno ai sessanta. I volontari della Croce Rosa, insieme alla Polizia Nautica di Nettuno e ai Carabinieri del Reparto Marittimo Fluviale, hanno dato la loro preziosa collaborazione. I vincitori delle due gare, quella mattutina di 5 km e quella pomeridiana di 2,5 km sono stati rispettivamente Francesco Bianchi e Federico Pirani, del Circolo Aniene di Roma. L’ultima nuotatrice in gara nel pomeriggio (gara aperta anche ai dilettanti) ha tagliato il traguardo sfinita alle 17.45, era una donna, di 50 anni. Il nuotatore più giovane tra i dilettanti esordienti è stato un bambino di 10 anni dei Castelli Romani, il più anziano era una donna di 60. Durante l’estenuante maratona in acqua, lungo il perimetro del lago, i sub della protezione civile hanno dovuto soccorrere alcuni nuotatori, che per affaticamento dovuta alla lunga nuotata, hanno richiesto il loro intervento per tornare al punto di partenza. Gran Finale in piazza Umberto Primo a Nemi, con la premiazione dei vincitori alla presenza del primo cittadino Bertucci e del presidente regionale del Coni Riccardo Viola.

Dal sito il messaggero.it

Lascia un Commento